Immagine non trovata
L'assegno di maternità 2018 del Comune è un'agevolazione a carico dell'Amministrazione comunale di residenza che viene pagata dall'INPS, previa specifica richiesta da parte dell'interessata e verifica dei requisiti ai fini di riconoscimento del beneficio.
 
Chi può fare domanda all'INPS?
L'assegno a carico del Comune è riservato alle mamme disoccupate e casalinghe che non lavorano o che non possono far valere almeno 3 mesi di contributi negli ultimi 18 mesi, che hanno partorito, adottato o ricevuto in affidamento preadottivo un bambino.
Possono fare richiesta quindi le cittadine italiane residenti nel Comune, cittadine comunitarie o extracomunitarie in possesso della carta di soggiorno al momento della presentazione della domanda o comunque entro 6 mesi dalla data del parto, o dello Status di Rifugiato politico.
 
Quant'è l'importo della prestazione?
L' importo assegno maternità Comune INPS viene rivalutato ogni anno in base all'adeguamento ISTAT per il 2018: 
è pari a 338,89 euro per 5 mesi. Per cui alla neo mamma spettano in tutto 1.713 euro.
L'importo ISEE 2018 da tenere in considerazione per l’anno, deve essere pari o inferiore a 17.142,46 euro. L’unica modalità possibile di pagamento è l’accredito del beneficio su conto corrente postale o bancario intestato alla richiedente.
Pertanto, chi non ne fosse in possesso, dovrà attivarsi per averne uno da rendere disponibile all’Ufficio al momento della presentazione della domanda.


L’assegno terzo figlio per famiglie numerose, è un’agevolazione concessa dal Comune in cui risiede la famiglia ma è pagata dall’INPS
È un assegno, concesso in via esclusiva dai comuni e pagato dall’INPS, rivolto alle famiglie che hanno figli minori e che dispongono di patrimoni e redditi limitati.
Il nome tecnico dell'agevolazione è Assegno al Nucleo Familiare dei Comuni e spetta alle famiglie in possesso dei seguenti requisiti:
  • famiglie residenti in Italia di cittadinanza italiana, comunitaria ed extracomunitaria, quest'ultimi, purché provvisti di permesso di soggiorno CE, o con titolo di status di rifugiato.
  • famiglie numerose composte almeno da un genitore e tre figli minori appartenenti alla stessa famiglia anagrafica che siano figli del richiedente, del coniuge o ricevuti in affido preadottivo;
  • Avere un reddito ISEE 2018 pari a 8.555,99 euro.
Assegno 3° figlio famiglie numerose: come funziona, durata e importo
L’assegno al nucleo familiare numeroso con almeno 3 figli, come abbiamo detto sopra, va richiesto al Comune ma viene erogato per tredici mensilità dall'Inps per un importo che ogni anno viene rivalutato dall'ISTAT. Per il 2018, l'importo assegno terzo figlio famiglie numerose è di 141,30 euro.
Quando e come fare domanda: la richiesta deve essere presentata al Comune di residenza entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello per il quale è richiesto.
La domanda va presentata al comune allegando una dichiarazione sostitutiva unica ( DSU) in corso di validità relativa alla situazione economica del nucleo familiare.
 
 
 

 

Ultimo aggiornamento

Martedi 11 Agosto 2020