Immagine non trovata
AUTORIZZAZIONE TRASPORTI FUNEBRI 
DESCRIZIONE IN BREVE DEL PROCEDIMENTO: l’Ufficio Stato Civile rilascia, per il trasferimento di deceduti presenti sul territorio, l’autorizzazione al trasporto funebre all’interno del Comune, per altri Comuni o per l’estero. L’istanza deve essere presentata all’Ufficio di Stato Civile il quale, riscontrate le condizioni di ammissibilità, rilascia la prescritta autorizzazione.
NORMATIVA DI RIFERIMENTO: D.P.R. n. 396/2000 e circolari ministeriali. Legge regionale n. 33/2009 e Regolamento regionale n. 6/2004 in materia di attività funebre.
UFFICIO COMPETENTE: Ufficio Amministrativo (Stato Civile).
RESPONSABILE DEL PROCEDIMENTO: Ballerio Lorenza.
AVVIO DEL PROCEDIMENTO: Procedimento ad istanza di parte.
DOCUMENTI NECESSARI:
- Verbale di verifica relativo alla chiusura del feretro.
- Certificazione medica che esclude la presenza di malattie infettive-diffusive (solo per i trasporti all’estero).
- Nulla-osta al rimpatrio della salma rilasciato dall’autorità consolare del Paese di destinazione (solo per i trasporti all’estero in stato non aderente alla Convenzione di Berlino).
- Costo da sostenere per rilascio autorizzazione trasporto funebre: 2 marche da bollo da € 16,00= da porre una sulla richiesta e una sul rilascio;
TERMINI CONCLUSIONE PROCEDIMENTO: 1 giorno.
MODULISTICA DISPONIBILE: il presente procedimento non prevede l’utilizzo di modulistica.
ITER DEL PROCEDIMENTO (DESCRIZIONE DETTAGLIATA): L’istanza deve essere presentata da un familiare del defunto ovvero da un incaricato espressamente delegato a tal fine. Il trasporto del defunto è eseguito da impresa autorizzata all’esercizio di attività funebre ai sensi della normativa regionale, che presenta apposita richiesta all’Ufficio Amministrativo (Stato Civile) del Comune per il rilascio dell’autorizzazione ad effettuare il trasporto funebre sul territorio, per altri Comuni o per l’estero (in quest’ultimo caso viene rilasciato un passaporto mortuario).
In caso di rito funebre sul territorio l’Ufficio Amministrativo deve essere informato del l’orario della funzione religiosa per predisporre l’eventuale corteo con l’ausilio della Polizia Locale.

Ultimo aggiornamento

Martedi 11 Agosto 2020