Sostegno impresa LOMBARDIA

consulta modalità e termini per presentare domanda - si agigunge al DL Ristori bis

Data:
20 Novembre 2020
Immagine non trovata

 Si! Lombardia - Sostegno Impresa Lombardia (link)

 L’intervento è finalizzato a sostenere le microimprese lombarde (Avviso 1 – pubblicato il 19 novembre 2020) e i lavoratori autonomi con partita iva individuale non iscritti al Registro delle imprese (Avviso 2 – di prossima pubblicazione), che sono stati particolarmente colpiti dalle restrizioni imposte per il contenimento del contagio del Covid-19, mediante un intervento di ristoro che operi in addizionalità e in complementarietà con gli interventi previsti nei provvedimenti statali.

La misura sarà attivata con due Avvisi: il primo dedicato alle microimprese e il secondo ai lavoratori autonomi con partita iva individuale non iscritti al Registro delle imprese.

AVVISO 1 - Microimprese

 Destinatari

Microimprese (secondo la definizione di cui all’Allegato I del Regolamento UE 651 del 17 giugno 2014) aventi una sede operativa attiva in Lombardia alla data della domanda di contributo e operanti nei settori riportati nella tabella Appendice 1. Il codice Ateco deve essere quello primario.

I beneficiari devono avere avuto un calo di fatturato di almeno un terzo da misurare sul periodo marzo-ottobre 2020, confrontato con il medesimo periodo marzo-ottobre 2019; tale requisito non è richiesto né alle imprese costituite dal 1° gennaio 2019 (stante la particolare situazione delle start up nel primo anno di attività),  GG/16 novembre 2020  né ai lavoratori autonomi con partita iva individuale non iscritti al Registro delle imprese che hanno avviato la propria attività̀, come risultante dal Modello dell’Agenzia delle Entrate «Dichiarazione di inizio attività, variazione dati o cessazione attività ai fini IVA» e s.m.i dal 1° gennaio 2019.

 Dotazione finanziaria :  la dotazione finanziaria complessiva destinata all’Avviso 1 ammonta a 40.500.000,00 euro riservati per la concessione dei contributi a fondo perduto a favore delle microimprese; tale dotazione sarà ripartita in sette finestre come indicato nell’Appendice 1 e come specificato al punto “Tipologia della procedura” del presente allegato. La suddivisione della dotazione finanziaria nelle sette finestre è stabilita proporzionalmente alla consistenza delle imprese attive con le caratteristiche richieste per accedere al contributo.

 Caratteristiche dell'agevolazione : le agevolazioni consistono per entrambi gli Avvisi nella concessione di un contributo a fondo perduto una tantum a titolo di indennizzo per la situazione di particolare disagio, senza vincolo di rendicontazione di spese connesse. 

 Modalità e tempi di presentazione delle domande : Le domande di contributo dovranno pervenire esclusivamente in modalità telematica, con firma digitale, attraverso la Piattaforma Bandi Online di Regione Lombardia.

 

Le domande per accedere al contributo da parte delle microimprese oggetto dell’Avviso 1 potranno essere presentate dal 23 novembre 2020 nelle sette finestre sotto riportate, secondo le modalità che saranno specificate nello stesso avviso attuativo:

  • finestra 1, filiera trasporti persone, domande dal 23/11/2020 ore 11
  • finestra 2, commercio al dettaglio in sede fissa di abbigliamento e calzature, domande dal 23/11/2020 ore 15
  • finestra 3, filiera eventi, domande dal 24/11/2020 ore 11
  • finestra 4, servizi degli istituti di bellezza, domande dal 24/11/2020 ore 15
  • finestra 5, operatori settore turistico, filiera sport e intrattenimento bambini, filiera attività culturali, commercio effettuato per mezzo di distributori automatici, domande dal 25/11/2020 ore 11
  • finestra 6, esercizi commerciali al dettaglio del settore non alimentare in centri commerciali domande dal 25/11/2020 ore 15
  • finestra 7, ambulanti operanti prevalentemente in fiere, sagre o aree dedicate ad eventi e manifestazioni (es. eventi sportivi, concerti) domande dal 26/11/2020 ore 11.

 Tutte le finestre si chiuderanno il 27 novembre alle ore 17.00, salvo precedente esaurimento delle dotazioni finanziarie assegnate alle singole finestre

 Per informazioni sulla misura:  • Email: silombardia@regione.lombardia.it

• Numero verde regionale 800 318 318 tasto 1 per telefonia fissa, mentre per cellulare 02 32 323 325

 Per assistenza informatica:

• Numero verde: 800.131.151  • Email: bandi@regione.lombardia.it

 °°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

 Si aggiunge al  DL Ristori Bis che  interviene con ulteriori risorse destinate sia al ristoro delle attività economiche interessate che al supporto dei loro lavoratori.

In particolare, il decreto prevede:

  • per le zone rosse, indennizzi a fondo perduto con bonifici diretti sul conto corrente, fino al 200% di quanto già erogato nel mese di aprile con il Decreto Rilancio;
  • per le zone arancioni una maggiorazione del 50% per gelaterie, bar, pasticcerie ed alberghi che si aggiunge a quanto già disposto dal primo decreto ristori arrivando al 200%;
  • per alcuni settori nuovi ristori dal 50% al 200% a livello nazionale per via delle nuove restrizioni imposte dal DPCM 3 novembre 2020;
  • proroga del termine di versamento del secondo acconto per ulteriori soggetti, non ricompresi nel primo decreto ristori, che applicano gli indici sintetici di affidabilità fiscale;
  • sospensione dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali per i datori di lavoro privati con sede operativa nei territori interessati dalle nuove misure restrittive;
  • anche per i settori colpiti nelle zone rosse, cancellazione della rata IMU di dicembre per i proprietari e i gestori;
  • anche per i settori colpiti nelle zone rosse, credito d’imposta cedibile al 60% per gli affitti commerciali dei tre mesi di ottobre, novembre e dicembre;
  • congedo straordinario per i genitori in caso di chiusura delle scuole secondarie di primo grado;
  • bonus baby-sitting per le regioni in zona rossa.

Ultimo aggiornamento

Venerdi 20 Novembre 2020